Da Capri lo Chef Luigi Lionetti ” Ripartire dalle Tradizioni e dai prodotti del territorio, l’eccellenza che nasce dalla semplicità”

 

Lo chef caprese Luigi Lionetti, stella Michelin insieme a tutta la brigata del ristorante Le Monzù dell’hotel Punta Tragara di Capri, si racconta sul blog Parole Forti il blog multiautore del dott.Paolo Falco, che raccoglie prestigiosi interventi dei grandi personaggi della società civile.

” Avete un ricordo così bello da cambiarvi, o meglio, indirizzarvi nel proprio percorso di vita? “

Non un ricordo isolato, ma una memoria che parla di quotidianità e della bellezza della semplicità? Ebbene io sono fortunato, poiché da ragazzo mio padre Domenico, e mio nonno, Giuseppe Ferrucci, sono stati i miei primi maestri della cucina soprattutto nell’insegnarmi la bellezza del cucinare per chi si ama con cose semplici, ma di gusto. E quindi lo spaghetto a vongole di mio nonno o il ragù di mio padre della mia infanzia e della mia adolescenza hanno acceso in me quella curiosità e desiderio di intraprendere un percorso come chef.

Due punti di forza mi hanno forgiato, lo studio presso l’istituto alberghiero di Capri e la formazione presso il rinomato ristorante caprese da Paolino. Studiare e contemporaneamente mettere in pratica ciò che imparavo a scuola, per me ha avuto una grande importanza nel mio sviluppo lavorativo, ma anche comprendere che la cucina è lavoro serio, disciplinato, che si deve fare con amore e che i tuoi colleghi e collaboratori sono anche una famiglia.

Dopo 7 anni di meravigliosa esperienza al ristorante da Paolino sono approdato nel 2008 come SousChef di Nando Arucci al ristorante Monzù dell’hotel Punta Tragara, divenendone poi, nel 2013, Chef principale, anche se prima ho avuto varie esperienze, ma, soprattutto, incontri che mi hanno fatto maturare e ampliare le mie sensazioni gustative.

Il lavoro in Alta Badia, e poi l’incontro con lo chef Gennaro Esposito, con il quale tutt’ora collaboro, mi ha permesso di girare il mondo ( Spagna, Regno Unito, Svizzera, ma anche paesi come Emirati Arabi, Corea e Singapore) mi hanno fatto apprendere sia altri sapori, ma anche nuovi modi di lavorare in brigata.

Lavorare, crescere e far crescere il ristorante Monzù che si trova nell’ambito dello splendido hotel Punta Tragara, per me è una soddisfazione che mi rende fiero, anche se l’errore più grande e comune sarebbe quello di sentirsi arrivati! Io invece sento che ho davanti a me una lunga strada di avventure e nuove scoperte gustative e sensoriali. Per me la tradizione è tutto, da quella parte ogni mio ragionamento; quando mi trovo davanti ai fornelli, ci sono piatti che hanno una sacralità e una perfezione intrinseca che non si possono alterare, come la parmigiana di melanzane o il rito del ragù, però poi c’è il desiderio di rinnovamento nell’elaborare la stessa per portare ad una innovazione.

Continua a leggere su:  Parole Forti

   – Articolo Scritto dallo chef Luigi Lionetti per il blog Parole Forti di Paolo Falco – Dal Blog Parole Forti di Paolo Falco – Articolo: Parole Forti – redatto da Maria Simeoli per Ag/Promediacom  

  Maria Simeoli, caprese e laureata in Conservazione dei Beni Culturali Mobili ed Artistici presso l’Università Suor Orsola Benincasa e subito dopo si perfezionata in Biblioteconomia antica e moderna presso l’Istituto Politeia di Napoli e poi in Archivistica presso la Scuola Vaticana di Paleografia, Diplomatica e Archivistica,oltre a seguire l’azienda familiare è ricercatore presso l’Archivio Vaticano . Ha partecipato come regista di cortometraggi a vari Festival Internazionali tra cui si menziona: Venezia I Love GAI, Ischia Film Festival, Capri Holliwood e Capri Cinema in Certosa. Ha pubblicato in qualità di curatore “Capri villa Palazzo a Mare, un’isola nell’isola, storia dei coniugi Stepanow” edizione Scientifica e in qualità di co-autore ” Capri e la sua Diocesi, storia cronache e curiosità; 897-1818″ edizione Grimaldi & Co. Nel 2019 ha pubblicato il volume Capri in Cucina.

Da Capri lo Chef Luigi Lionetti ” Ripartire dalle Tradizioni e dai prodotti del territorio, l’eccellenza che nasce dalla semplicità” ultima modifica: 2020-07-09T09:49:28+02:00 da Maria Simeoli