Numero chiuso a Capri, Il Sindaco scrive al sottosegretario Borletti Buitoni

 

“Numero chiuso per i turisti: basta polemiche, è il momento delle decisioni”  "Siamo convinti che la nostra isola debba essere aperta a tutti” – scrive il Sindaco di Capri Gianni De Martino – “ ma questa apertura non può consentire che tanti visitatori restino intrappolati in una situazione di ressa che pregiudica irrimediabilmente la loro visita e danneggia enormemente la nostra immagine”

Da Capri Louis Molino - Dopo il boom di arrivi del primo week end di Giugno che ha messo a dura prova il sistema Capri ed il riaccendersi delle polemiche sulla possibilità di istituire il numero chiuso per rendere l’isola più fruibile e vivibile, il Sindaco Giovanni De Martino ha scritto al Sottosegretario del MIBACT Ilaria Borletti Buitoni, che nei giorni scorsi si era dichiarata favorevole a provvedimenti straordinari di disciplina dei flussi turistici nei territori di maggiore affluenza come Venezia, le Cinque Terre e Capri.

Con un intervento pubblicato anche sul proprio sito ufficiale dal titolo “Numero chiuso per i turisti: basta polemiche, è il momento delle decisioni” il sottosegretario aveva stimolato un dibattito finalmente senza pregiudizi sulla problematica, dichiarandosi disponibile al confronto con gli enti competenti e le amministrazioni locali. “Siamo convinti che la nostra isola debba essere aperta a tutti” – scrive De Martino – “ ma questa apertura non può consentire che tanti visitatori restino intrappolati in una situazione di ressa che pregiudica irrimediabilmente la loro visita e danneggia enormemente la nostra immagine”.

Il primo cittadino di Capri ha per questo lanciato un accorato appello affinchè sia affrontata anche il problema delle competenze in materia: “Lo scorso anno” sottolinea il Sindaco “i due Comuni dell’isola hanno presentato agli Enti competenti dei collegamenti marittimi diverse proposte di disciplina degli arrivi, ma purtroppo ogni ipotesi di regolamentazione è stata rispedita al mittente. A questo punto, se tale disciplina potrà essere garantita solo adottando provvedimenti anche severi, allora siamo pienamente disponibili ad assumerci quelle responsabilità che competono ad un amministratore che non solo vuole difendere il proprio territorio, ma vuole che lo stesso possa essere goduto e fruito nell’interesse e nel rispetto di chi arriva e di chi accoglie”.

La nota è stata inviata per conoscenza al Sindaco di Venezia, Luigi Brugnaro, al Presidente del Parco Nazionale 5 Terre, Vittorio Alessandro e al Sindaco di Anacapri, Francesco Cerrotta. Il Sindaco De Martino conclude la nota rendendosi disponibile, sin d’ora, a convocare un tavolo di lavoro che consenta, con l’appoggio del Governo, di condividere le soluzioni operative che consentano, in tutte queste realtà, di passare finalmente dalle parole ai fatti in materia. (fonte: Comunicato stampa)

Numero chiuso a Capri, Il Sindaco scrive al sottosegretario Borletti Buitoni ultima modifica: 2017-06-05T16:24:09+00:00 da Louis Molino