“In 500 tra Faraglioni e Grotta Azzurra” si apre a Capri il sesto raduno delle Fiat 500 d’epoca

“In 500 tra Faraglioni e Grotta Azzurra” si apre a Capri il sesto raduno delle Fiat 500 d’epoca

capri  fiat 500Sabato 20 e Domenica 21 Settembre sfileranno per le strade dell’ isola di Capri 35 Fiat 500 d’epoca per la manifestazione  “In 500 tra Faraglioni e Grotta Azzurra”

Il  500 Fiat 500 Club Italia, Coordinamento Penisola Sorrentina e Capri, nella persona del fiduciario di zona Raffaele Staiano, nonché i co-organizzatori Giuseppe Croce e Giovanna Sorrentino, con il patrocinio del Comune di Capri e Anacapri, sono lieti di comunicare che anche quest’anno verrà svolto il raduno di 500 d’epoca giunto alla VI edizione di “ In 500 tra Faraglioni e Grotta Azzurra” nella splendida cornice dell’Isola di Capri nel week end 20-21 Settembre 2014 .

L’evento ormai diventato fiore all’occhiello del 500 Club Italia riscuote ogni anno sempre più successo e partecipazioni di appassionati cinquecentisti da tutta Italia nonché di Europa.

Quest’anno, le 35 fiat 500 ammesse, sfileranno tra i meravigliosi panorami dell’Isola Azzurra, passando dalla mitica Piazzetta di Capri alla splendida Via Orlandi di Anacapri, raggiungendo i meravigliosi Faraglioni ed Il Faro di Punta Carena per poi sostare ed essere ammirate nelle  piazze di Anacapri.

Le simpatiche e colorate 500 degli anni 50 e 60 saranno presenti sull’isola con i più rappresentativi  modelli dell’intera gamma prodotta dalla fiat e dalle carrozzerie rigorosamente italiane che negli anni ne hanno tratto svariate versioni da essa derivate; in questo meeting si potranno ammirare: la Fiat 500 N del 1957 tra le prime 20 prodotte nella storia, le due versioni di Jolly Ghia che fin dal suo lancio fu rinominata “CAPRI” proprio perchè priva di capote e per la grande eleganza che la contraddistingue, il rarissimo furgoncino, la giardiniera per le famiglie, la Gamine Vignale che rappresenta la più piccola Spyder mai costruita, e non per ultime le storiche dei circuiti mondiali: la Abarth e la Giannini. La manifestazione che ormai è presente nei calendari degli eventi dei due comuni dell’isola, ricade ogni anno nel fine settimana che conclude la stagione estiva Caprese deliziando gli occhi dei villeggianti “settembrini” e anche gli obiettivi delle fotocamere degli ospiti dell’isola a cui queste piccole e simpatiche vetturine strappano puntualmente un sorriso che scandisce il loro stupore!.

Grande supporto alla manifestazione lo si deve alle amministrazioni dei due comuni nonchè ai rispettivi comandi di polizia municipale degli stessi, che con grande spirito di accoglienza e professionalità rendono possibile il radunarsi di tutte le auto in un contesto urbano che, si sa, gode di spazi molto ridotti.

Davvero unico nel suo genere è lo spirito di accoglienza che i cittadini isolani, il Gruppo dei Motoscafisti e dei Battellieri di Capri, la seggiovia del Monte Solaro, i parcheggi Marsico, l’imprenditore Francesco Staiano e la Limoncello di Capri riservano ogni anno alla manifestazione facendo sentire, come di consueto con i turisti, un calore immenso a tutti i partecipanti al punto da riuscire, al termine della manifestazione, a far sentire  fin da subito e solo dopo 2 giorni di permanenza sull’isola, la malinconia della ripartenza.

Le foto delle scorse edizione, per visualizzarle cliccate sullo slide sottostante:
“In 500 tra Faraglioni e Grotta Azzurra” si apre a Capri il sesto raduno delle Fiat 500 d’epoca ultima modifica: 2014-09-19T10:40:00+02:00 da Louis Molino