Chiusura e orari Villa Jovis: Iniziativa e proposta del Comune di capri

villa jovis capri video

In una nota inviata alla Soprintendenza per i Beni Archeologici di Napoli e al Ministro dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, on. Dario Franceschini, e all’Assessorato al Turismo della Regione Campania, l’Amministrazione Comunale di Capri ha evidenziato la situazione di grave difficoltà circa l’accesso agli scavi di Villa Jovis da parte degli ospiti di Capri.
In particolare il comune isolano ha sollecitato l’accoglimento della propria proposta di affiancare, laddove necessario, una propria unità funzionale equivalente al personale della Soprintendenza per garantire un ampliamento dell’orario di apertura del sito, oggi ritenuto assolutamente insufficiente.

Appare, infatti, insostenibile che la mancata definizione della proposta comunale possa essere giustificata solo con lo slittamento della competenza sulla decisione all’istituendo Polo Museale della Campania, di cui non si conoscono i tempi e i termini di attuazione, a fronte dell’assoluta esigenza di definire una soluzione sin dall’imminente apertura del 1 marzo prossimo.

La prospettiva di ulteriori, possibili condizioni di disservizi, già lamentati in passato, non può essere più sopportata, in quanto dannosa non solo all’offerta turistico-culturale dell’isola, ma anche all’immagine sia dell’amministrazione ministeriale che dell’ente locale.
E’ ben nota a tutti, infatti, l’importanza che rivestono gli scavi di Villa Jovis per gli ospiti dell’isola e, quindi, per il turismo della Regione: gli scavi, nonostante il calo registrato da quando è stato ridotto l’orario di apertura, conta ancora oggi decine di migliaia di visitatori provenienti da tutto il mondo, rappresentando uno di principali poli attrattori del turismo isolano.

Inserisci la tua attività/professione sulel pagine di Caprinotizie a 99 euro l'anno!

Paradossale, nell’impossibilità da parte della Soprintendenza di poter garantire l’indispensabile personale oltre turni minimi insufficienti, che il sito non sia accessibile oltre le ore 13.00 (in piena stagione turistica!) suscitando le continue proteste degli operatori turistici locali nonché le dure critiche, peraltro giustificate, dei media sia nazionali che internazionali.

A fronte di ciò l’Amministrazione Comunale, in collaborazione con la stessa Soprintendenza e il Comune di Anacapri, ha garantito un’estensione del periodo e degli orari di espletamento del servizio di biglietteria per i prossimi anni, sicura che si fosse trovata da subito la soluzione per la guardiania circa gli orari.

Secondo la proposta avanzata, in sostanza, l’Amministrazione Comunale chiede di verificare quale debba essere la disponibilità minima del personale di custodia sufficiente a garantire l’apertura continuativa del sito almeno fino alle 18.30 nei mesi di alta stagione, da maggio a settembre, e almeno fino alle 16.00 negli altri mesi dell’anno.

A tal fine l’Amministrazione Comunale di Capri ha richiesto alla Soprintendenza un urgente incontro, anche presso il Ministero, per un serio e definitivo confronto sull’argomento per trovare, nell’ambito delle rispettive competenze, un’adeguata soluzione alla questione.
In conclusione, il Sindaco, Giovanni De Martino, unitamente al Consigliere Delegato al Turismo, Antonino Esposito, hanno ribadito, ancora una volta, l’urgenza della richiesta e dell’incontro, confermando di ritenere il Comune di Capri esonerato da qualsiasi responsabilità circa la malaugurata ipotesi che, dalla prossima stagione turistica, uno dei maggiori patrimoni del territorio resti ancora inaccessibile per le migliaia di visitatori che sbarcano sull’isola.
(fonte: comunicato stampa)Leggi anche: Vacanza a Capri, le offerte last minute per hotel e b&b

loading…




 

Chiusura e orari Villa Jovis: Iniziativa e proposta del Comune di capri ultima modifica: 2015-02-12T10:58:14+02:00 da Louis Molino