Attentato a Brindisi, lo sdegno corre in rete, a Capri annullate le notte dei musei,cortei in tutta Italia

Tempo di Lettura: 5 minuto

Lo sdegno corre nelle pagine dei social network, l’attentato alla scuola di Brindisi scuote il popolo internauta, commenti di sdegno di sconforto nei confronti dell’ infame tragedia di stamane, fiaccolate spontanee di solidarieta’ (a fine articolo la lista completa) annullate a Capri come in buona parte d’ Italia la notte dei Musei, molte le serate e le feste annullate e postecipate…

  A Roma il presidio di solidarietà per le vittime dell’attentato a Brindisi, promosso dalla Rete Studenti-Udu, si svolgerà nel pomeriggio al Pantheon. Lo slogan dell’iniziativa è «Qualsiasi cosa farete, non ci fermerete». Tutti i partecipanti sono invitati a tenere in mano un fazzoletto bianco. Hanno già annunciato la partecipazione: l’associazione «daSud»,la Fgci, l’organizzazione giovanile del Pdci, ed i Giovani Idv del Lazio.

MILANO SI STINGE INTORNO ALLE FAMIGLIE DELLE VITTIME È fissato alle 17 di oggi in piazza San Fedele a Milano un presidio per far «sentire la propria voce, il proprio sdegno e la propria ferma condanna» per l’attentato di Brindisi. A organizzare l’appuntamento sono stati il presidente del Consiglio Comunale Basilio Rizzo, il presidente del comitato di esperti antimafia di Palazzo Marino Nando Dalla Chiesa e il presidente della commissione antimafia David Gentili. È partito da loro l’invito a «tutti i cittadini – sottolinea un comunicato – a riunirsi in Piazza San Fedele alle ore 17, per un presidio a tutela della democrazia, aperto a tutta la cittadinanza e come gesto di vicinanza e solidarietà verso la scuola Morvillo Falcone, le famiglie e tutti gli abitanti della città pugliese».

CORDOGLIO A GENOVA Il sindaco di Genova Marta Vincenzi ha disposto l’abbrunamento delle bandiere in tutta la città di Genova, in segno di lutto per l’attentato di Brindisi. Nel pomeriggio è previsto un presidio spontaneo in piazza De Ferrari. «Al di là del lutto che ognuno di noi sente nel cuore – ha detto Vincenzi – è necessario dare una risposta collettiva a quanto è successo, per dire forte ‘no’».

PALERMO: PRESIDIO DAVANTI ALL’ALBERO FALCONE Un presidio davanti all’albero Falcone in via Notarbartolo alle 16 e una fiaccolata di fronte alla scuola del quartiere Zen intitolata al giudice ucciso nella strage di Capaci per questa sera alle 20. Sono queste le iniziative previste a Palermo per condannare l’attentato di Brindisi che ha provocato la morte di una studentessa.

LA CITTÁ DI BRINDISI SI MOBILITA Profondamente scossa e turbata per l’attentato all’Istituto professionale «Morvillo Falcone», la città di Brindisi si mobilita. Dopo un tam-tam in rete o per le vie della città, è stata organizzata una manifestazione in piazza Vittoria alle ore 18 a cui parteciperanno i cittadini, la Carovana antimafia e don Luigi Ciotti e le autorità, tra cui il sindaco Mimmo Consales ed il presidente della Regione Puglia Nichi Vendola. I brindisini vogliono così manifestare la loro solidarietà alle famiglie di Melissa Bassi e delle ragazze ferite ed esprimere tutta la loro indignazione per il vile attentato che ha colpito una scuola e delle giovani studentesse.

MATERA IN PIAZZA Anche la città di Matera si appresta a mobilitarsi con una grande manifestazione dopo l’esplosione alla scuola di Brindisi. Stamane si sono tenute assemblee in alcuni istituti. Il sindaco di Matera, Salvatore Adduce, esprime «sgomento e profondo dolore per il vile attentato» all’Istituto professionale «Morvillo Falcone». «A questo gesto efferato – afferma il sindaco Adduce – dobbiamo rispondere tutti con grande determinazione perchè i responsabili vengano subito assegnati alla giustizia e per strappare la nostra società alla barbarie in cui rischia nuovamente di precipitare. Una delegazione del Comune di Matera, stamane, si è recata all’assemblea degli studenti in corso al Liceo classico per portare simbolicamente la solidarietà al mondo della scuola. Lunedì convocheremo i presidi delle scuole della città e la Consulta provinciale degli studenti per organizzare una grande manifestazione per il 23 maggio in occasione dell’anniversario del tragico attentato a Giovanni Falcone».

Per la pubblicità su Caprinotizie: Promediacom 

SOLIDARIETÁ DA PADOVA Una cinquantina di persone, tra cui consiglieri comunali di tutti i partiti, hanno dato vita poco dopo mezzogiorno a Padova ad una manifestazione di solidarietà alle vittime ed ai familiari degli studenti colpiti dall’attentato davanti alla scuola ‘Morvillo-Falconè, a Brindisi. La manifestazione si è conclusa di fronte al liceo classico «Tito Livio», dove ha studiato anche il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano. «No alla violenza, no al terrorismo, Padova abbraccia Brindisi, le vittime e i loro familiari»: è invece il testo dei manifesti affissi dall’amministrazione comunale di Padova all’interno ed all’esterno del municipio. Alessandro Naccarato (Pd) ha annunciato che stasera «ci ritroveremo davanti al municipio con il sindaco Flavio Zanonato per dire no alla violenza di tutte le mafie. è importante che la società civile in tutta Italia risponda. Noi a Padova lo stiamo già facendo e lo faremo con manifestazioni e momenti di riflessione in tutte le scuole superiori, per riflettere assieme agli studenti sul valore della legalità».

A PERUGIA MANIFESTAZIONE PER LE VITTIME Una manifestazione di solidarietà per le vittime dell’attentato di Brindisi è stata convocata per oggi pomeriggio in piazza IV Novembre a Perugia dalla Sinistra Universitaria- Udu del capoluogo umbro. «Non ci fermerete, in piazza per le vittime di Brindisi»: con questo slogan gli studenti universitari di Perugia invitano la cittadinanza intera a scendere in piazza con un fazzoletto bianco, «come unico simbolo». Alla manifestazione ha già aderito la presidente della Regione Umbria Catiuscia Marini che in una nota ha detto «c’e in questi momenti in tutto noi un grande senso di rabbia e sconforto, ma occorre reagire per difendere il nostro paese da quella mafia e quella criminalità che venti anni fa, guarda caso, uccideva e i giudici Falcone e Morvillo e gli uomini della scorta, cui e intitolata la scuola di Brindisi. Per questo sarò a manifestare questa sera a Perugia, aderendo aprendo alla manifestazione organizzata per quest’oggi a Perugia da tutte le associazioni studentesche».

ANCONA: STUDENTI IN PIAZZA CON I FAZZOLETTI Come nel resto d’Italia, anche ad Ancona gli studenti scenderanno in piazza questo pomeriggio contro l’attentato alla scuola di Brindisi. Porteranno con loro fazzoletti bianchi e uno striscione con la scritta «Qualsiasi cosa farete non ci fermerete». Lo annunciano l’Udu-Lista Gulliver e la Rete Studenti Medi. «Siamo scossi, pieni di dolore e rabbia per ciò che è accaduto questa mattina a Brindisi», dicono. «Il nostro pensiero va alle giovanissime vittime di quelle vergognose bombe. Il nostro dolore e quello degli studenti e delle studentesse di tutta Italia si unisce a loro in questo difficile momento. Le parole del sindaco di Brindisi ci trovano concordi: è un attacco senza precedenti alla democrazia, allo Stato, a tutti i cittadini e le cittadine di questo Paese. Si è scelto per la prima volta di attaccare una scuola, simbolo di democrazia, presidio dei valori che la nostra Costituzione vuole portare avanti, baluardo di legalità».

NAPOLI SI MOBILITA «È ora di mobilitarci per difendere la democrazia. Parteciperemo al presidio indetto oggi alle 18.30 in piazza Municipio a Napoli dopo il vile attacco alla scuola di Brindisi». Lo scrivono in una nota congiunta Pd Campania, Pd Napoli e i Giovani democratici regionali e cittadini. «Bisogna reagire, scendere in strada per dimostrare che non abbiamo nessuna paura, che noi siamo più forti e rimarremo uniti contro chi cerca di distruggere le fondamenta dello Stato con la violenza le bombe», conclude la nota.

L’AQUILA PER BRINDISI A seguito dei tragici fatti accorsi stamane presso l’istituto professionale «Francesca Laura Morvillo Falcone» di Brindisi che hanno visto il brutale assassinio di una studentessa di 16 anni ed il grave ferimento di diversi altri studenti, l’Udu L’Aquila «invita tutti gli studenti e tutti i cittadini ad un sit-in alle ore 18:30 a Piazza Palazzo, ognuno con un fazzoletto bianco. Alla follia di Brindisi, qualsiasi sia la mano, la risposta va data subito».

scritto da Louis Molino [email protected]Leggi anche: Vacanza a Capri, le offerte last minute per hotel e b&b

loading…




 

Attentato a Brindisi, lo sdegno corre in rete, a Capri annullate le notte dei musei,cortei in tutta Italia ultima modifica: 2012-05-19T18:49:14+00:00 da Louis Molino