Traffico in Mare: I sindaci di Capri e le associazioni di categoria scrivono a Circomare

guardia costiera

 

In considerazione dell’intensificazione del traffico marittimo da diporto e commerciale intorno all’isola, particolarmente nel periodo estivo di massima affluenza turistica, i Sindaci di Capri ed Anacapri assieme alle principali associazioni di categoria (CapriExcellence, Federalberghi, Ascom Capri e Ascom Anacapri), hanno scritto una nota congiunta al comandante di Circomare di Capri per chiedere la modifica dell’Ordinanza di Sicurezza Balneare in vigore (Ordinanza n. 15/2014).

Tra gli effetti determinati dell’affollamento del mare vi sono infatti l’inquinamento dell’ecosistema marino, l’impraticabilità del mare con aumento dei rischi per la navigazione ed il consolidamento di sistemi economici tendenti ad una logica di sfruttamento del territorio più che di valorizzazione,.

Inserisci la tua attività/professione sulel pagine di Caprinotizie a 99 euro l'anno!

In particolare nella nota, che fa seguito a quanto emerso in sede di Consulta Intercomunale sul Turismo e la Mobilità, i firmatari chiedono, nell’attesa dell’istituzione dell’Area Marina Protetta di Capri, di modificare l’Ordinanza nella parte relativa alle norme di navigazione riducendo la velocità nei cd “corridoi di lancio” a non più di 3 nodi e portando la stessa da 10 a 6 nodi nella zona di mare fissata in 500 metri dalle coste e 1000 metri dalle spiagge.

( Fonte: Comunicato stampa Città di Capri)Leggi anche: Vacanza a Capri, le offerte last minute per hotel e b&b

loading…




 

Traffico in Mare: I sindaci di Capri e le associazioni di categoria scrivono a Circomare ultima modifica: 2015-06-09T12:56:00+02:00 da Louis Molino