Sant’Agnello: tradizioni e storie del Santo e il legame con l’isola di Capri

Tempo di Lettura: 1 minuto

sant'agnello sorrento

Come tradizione il 14 Dicembre si festeggia  Sant’ Agnello Abate, grande festa nel comune omonimo a poche centinaia di metri da Sorrento, e festa sentita e partecipata da molti capresi. Legami che arrivano da lontano, quando tradizioni e antiche dicerie invitavano le donne incinte a partecipare obbligatoriamente ai festeggiamenti del santo e alla grande fiera agricola che contemporaneamente si teneva nello spiazzato antistante la chiesa di Sant’Agnello.

La tradizione racconta che la madre del Santo, non riuscendo ad avere figli pregava spesso con fede Santa Maria affinché potesse dare al mondo un bambino. Un giorno finalmente ebbe la rivelazione: avrebbe partorito un bimbo, Agnello appunto, che sarebbe stato molto caro a Dio.

Tradizione voleva che le donne incinte il 14 dicembre dovevano senza scusanti andare a venerare il santo nel comune di San’ Agnello e se malaguratamente impossibilitate avrebbero passato il giorno nel più completo riposo in compagnia del marito.

Il culto di Sant’ Agnello é ricordaro in diversi proverbi popolari : ‘A sant’Aniello nun tucca’ ne forbice ‘e ne curtiello e A santa Lucia nu passe ‘e gallina, a sant’Aniello nu passe ‘e pecurielloLeggi anche: Vacanza a Capri, le offerte last minute per hotel e b&b

loading…




 

Sant’Agnello: tradizioni e storie del Santo e il legame con l’isola di Capri ultima modifica: 2014-12-13T19:21:14+00:00 da Louis Molino