Ritornano i giovedi’ dell’ arte, excursus storico-artistico tra ‘500 e ‘900 di Kaire Arte Capri

Tempo di Lettura: 3 minuto

Ritorna il ricco programma “AnacaprinArte 2013” a cura dell’Associazione Culturale Kaire Arte Capri.

Capri, una serie di eventi con lo scopo di creare un sottile legame tra gli ultimi cinque secoli della storia caprese; un percorso che ha visto l’evoluzione dell’Isola da anonimo “scoglio” nel mare del Regno di Napoli a meta eletta e celeberrima del turismo internazionale.
Punto di partenza del viaggio nella storia e nell’arte saranno i ruderi del Castello di Barbarossa, il maniero distrutto dall’omonimo corsaro ottomano nel 1535, che nell’inconsueta e suggestiva luce dell’alba,che faranno da quinta scenografica per un excursus storico sul Cinquecento e Seicento caprese, tra scorrerie di predoni, rivalità tra i due comuni ed il sorgere di chiese e monasteri.
La splendida chiesa di San Michele Arcangelo ad Anacapri, autentico gioiello del XVIII secolo e prezioso scrigno delle arti del tardo barocco napoletano, farà da cornice ideale al lungo periodo del Settecento (giovedì 11 luglio – ore 17.45 – piazza San Nicola – prenotazione obbligatoria). La visita guidata al complesso evidenzierà la genesi storico-architettonica del monastero ed il lavoro dei vari artisti che contribuirono alla sua decorazione. Si proseguirà, poi verso una delle dimore storiche più interessanti dell’Isola, “Villa Orlandi” di Edwin Cerio, che la rese uno dei simboli architettonici dell’isola. La visita della casa permetterà di ripercorrere non solo la storia dei personaggi che l’abitarono, ma di capire quelli che sono i canoni architettonici che caratterizzano lo stile caprese.
L’Ottocento (giovedì 18 luglio – ore 18.45 – Museo Casa Rossa- prenotazione obbligatoria) prevede un percorso multimediale all’interno della Casa Rossa di Anacapri che guiderà i visitatori alla scoperta del secolo d’oro dell’Isola di Capri. I dipinti, le foto ed i personaggi di quell’epoca hanno aiutato la comprensione delle particolari dinamiche che portarono il fascino dell’Isola all’attenzione del mondo e innescarono il processo di trasformazione economico-sociale dovuto alla progressiva apertura verso il turismo. La presenza dei nuovi pannelli illustrativi sulla vita, le amicizie, le curiosità legate all’eclettico Colonnello J.C. MacKowen arricchiranno questo viaggio indietro nel tempo.
Il “set” dell’ultimo appuntamento di luglio sarà il Capri Palace Hotel & Spa (giovedì 25 luglio – ore 18.00 – ingresso Mariorita Concept Store – prenotazione obbligatoria) come luogo per antonomasia nell’accoglienza turistica e volto a mettere in evidenza come l’Isola conservi tracce della nostra contemporaneità che tramandano l’antico e vero spirito di sobria e raffinata eleganza che contraddistingue da sempre Capri. Le opere di De Chirico, Pomodoro, Armàn e molti altri conservate nell’hotel sono il segno di un amore del bello che affonda le sue radici nel passato.
L’Associazione Culturale Kaire Arte Capri ringrazia la Fondazione di Villa San Michele, la Chiesa Monumentale di San Michele, l’Università Federico II di Napoli ed il Centro Caprense I. Cerio, il Comune di Anacapri e il Capri Palace & Spa per la gentile disponibilità e collaborazione nel poter organizzare i ns. eventi all’interno delle prestigiose strutture e monumenti storici.
Tutti gli appuntamenti sono gratuiti, con prenotazione obbligatoria.
L’intera iniziativa si avvale del patrocinio e del contributo del Comune di Anacapri, dell’ASCOM di Anacapri e A.A.C.S.T. Isola di Capri, la Fondazione di Villa San Michele, Oigrè Capri Ceramic Studio, Columbus Caffè, Engineering s.r.l. Seggiovia di Monte Solaro, Gioielleria Pierino, Enoteca Segreta s.r.l.

per info e prenotazioni: www.kaireartecapri.it – [email protected]
ph.: +39 3290936171 – +39 3291290641 – +39 3392187860

fonte: comunicato stampaLeggi anche: Vacanza a Capri, le offerte last minute per hotel e b&b

loading…




 

Ritornano i giovedi’ dell’ arte, excursus storico-artistico tra ‘500 e ‘900 di Kaire Arte Capri ultima modifica: 2013-07-05T14:18:54+00:00 da Louis Molino