Capri. Ricercatrice americana completa l’indice dei lavori del noto artista americano Charles Caryl Coleman

Tempo di Lettura: 2 minuto
 
Ha quasi completato la sua ricerca su Charles Caryl Coleman, la storica dell’arte di New York Prof. Dr. Adrienne Baxter Bell.
Oltre 20 anni fa durante un suo soggiorno di vacanza a Capri un antiquario, all’epoca operativo in Via Camerelle gli suggerì di iniziare una ricerca su quest’artista che lui nominava soltanto con C.C.C. – Adrienne Baxter Bell, che all’epoca non parlava proprio italiano aveva capito soltanto ‘Si, si, si’, una versione affermativa – facendosi  spiegare dopo che si tratta del nome dell’artista americano che intorno al 1900 ha vissuto per lunghi anni sull’isola. 
 
Incuriosita Bexter Bell ha iniziato negli anni novanta una prima ricerca su Charles Caryl Coleman scoprendoche quest’artista era rimasto completamente inosservato dalla storia dell’arte. Al contrario della sua compagna Rose O’Neill. Lei è diventata famosissima e anche l’illustratrice donna più pagata al mondo dopo aver disegnato la bambola ‘Kewpie’ prima della Prima Guerra Mondiale. 
 
Fu la O’Neill ad acquistare l’ex convento di Santa Teresa a Capri dopo che il suo compagno Coleman l’aveva trasformato in Villa Narcissus. In questa dimora l’artista Coleman viveva la sua nostalgia di un “palazzo d’arte”: l’aveva arredato in modo extravagante con antichità, tappeti e con i propri dipinti.
In Villa Narcissus Charles Caryl Coleman viveva fino alla fine della sua vita nel 1928.
La storica dell’arte Adrienne Baxter Bell ha composto l’interessante percorso della vita di Coleman come un puzzle in una biografia sull’artista. L’altra parte della sua ricerca prevede un indice di tutti i suoi numerosi dipinti e disegni. Chi è fortunato di possedere un Coleman originale è invitato di contattare la storica dell’arte direttamente ([email protected]). Chi vuole rimanere incognito come proprietario: Tutte le opere possono essere inserite e nominate nella prestigiosa pubblicazione anche senza nominare il proprietario. ‘Collezione privata’ si scrive in un caso del genere – il grande vantaggio per il proprietario del quadro: Tutti i quadri nominati nell’indice acquistano automaticamente valore e garanzia di provenienza.
(scritto da Stefanie Sonnentag)

Leggi anche: Vacanza a Capri, le offerte last minute per hotel e b&b

loading…




 

Capri. Ricercatrice americana completa l’indice dei lavori del noto artista americano Charles Caryl Coleman ultima modifica: 2018-08-01T19:36:01+00:00 da Louis Molino