“La Frustazione” l’opera dello scultore caprese Ciro de Riso selezionata alla “Biennale di Roma”

Lo scultore caprese Ciro de Riso ed in particolar modo una sua originale opera intitolata  “La Frustazione” é stata scelta da una selezionata giuria  a far parte di Romart2019 la prestigiosa biennale  Internazionale di Arte e Cultura che si tiene a Roma presso lo Stadio di Domiziano – Palazzo Velli dal 20 al 24 Novembre 2019

LA FRUSTAZIONE, L’OPERA DI CIRO DE RISO  SELEZIONATA DALLA BIENNALE DI ROMA

 Ciro de Riso, lo scultore di Capri dei “Legni Naufragati”

 

Ciro de Riso é il talentuoso scultore di Capri che raccoglie la sua arte proprio dal mare della sua straordinaria isola. 

 Ciro attende  quei  rami di legno che si adagiano sulle coste dell’ isola di Capri dopo una forte mareggiata, che lasciano alle spalle dopo un lungo viaggio la loro storia e dove vengono ritrovati, scolpiti ma soprattutto amati regalandogli una nuova forma e una nuova vita”

La sua arte profondamente legata alla sua terra ha riscontrato un grande successo nelle mostre che periodicamente espone da Capri in giro per il mondo.

La sua pagina Facebook: Ciro de Riso

 

 

ROMART 2019 LA BIENNALE DI ARTE E CULTURA

Giunta ormai alla terza edizione e dopo i grandi successi delle precedenti edizioni, la Biennale Internazionale di Arte e Cultura della città di Roma, raddoppia le locations. Non sarà solo lo Stadio di Domiziano ad ospitare gli artisti selezionati ma anche Trastevere le farà da culla, con lo storico Palazzo Velli.

La scelta curatoriale puntava già da tempo a rendere questo appuntamento il più stimolante possibile e già dalla prima gigantesca edizione che vide esposte circa 2.000 opere di 540 artisti provenienti da 54 paesi del mondo, l’idea era quella di dislocare l’esposizione su più sedi nella stessa città.

Il centro di Roma in questa edizione diventa quindi il fulcro della manifestazione e vede due storiche sedi accogliere le opere degli artisti che avranno superato la selezione. Le opere saranno esposte in un interessante percorso nelle due sedi poco distanti tra loro. Amanti dell’arte, addetti al settore, turisti e semplici curiosi, uniranno la visita della sempre affasciante città senza tempo alla scoperta delle opere degli artisti contemporanei partecipanti.

La giuria di selezione, tenuta sempre segreta per scelta curatoriale, resta separata da quella che assegnerà i premi finali e selezionerà fino a 150 opere di 150 artisti, tutte appartenenti a diversi linguaggi artistici e realizzati con tecniche diverse.

Romart si conferma ancora una volta, polo di attrazione di quanti trovano nell’arte il giusto punto di equilibrio tra piacere estetico, messaggio, divagazione, scoperta e cultura. Lo Stadio di Domiziano con il fascino tipico dell’antica Roma, si conferma una delle location preferite dalla Canova che porta avanti questa esposizione biennale sempre ricca di sorprese e accattivanti novità nel campo dell’arte. Palazzo Velli gli si affianca e mette a disposizione del pubblico visitatore le sue splendide sale che conservano il fascino della grande Roma dai nobili palazzi.

La mission resta sempre quella di favorire scambi di passione e cultura tra Paesi lontani che facilmente condividono però l’amore per l’Arte

( Foto Michele Sorrentino)

“La Frustazione” l’opera dello scultore caprese Ciro de Riso selezionata alla “Biennale di Roma” ultima modifica: 2019-11-08T16:03:43+02:00 da Louis Molino