INTERVALLO MINIMO DI 20 MINUTI TRA GLI ARRIVI NEL PORTO” CAPRI PRENDE POSIZIONE !

Tempo di Lettura: 2 minuto

porto-di-marina-grande-capri-hotel

 

E’ stata appena inviata, a firma dei due Sindaci di Capri e Anacapri e di tutte le principali associazioni di categoria dell’isola (Associazione Capri Excellence, Federalberghi Isola di Capri, Ascom Capri e Ascom Anacapri) una lunga nota ai rappresentati della Regione Campania e della Capitaneria di Porto, nonché del Prefetto di Napoli, Maria Gerarda Pantalone, in merito alla problematica degli accosti nel porto di Capri.

Una lettera con cui l’isola di Capri tutta chiede, a gran voce, un cambio di rotta radicale nella gestione dei flussi in arrivo nei periodi di maggiore affluenza turistica che, negli ultimi anni, ha visto ulteriormente aggravarsi la situazione di disordine e di congestionamento dell’intera area portuale.

Per i sindaci di Anacapri e Capri, secondo i quali si è assistiti impotenti nel corso della scorsa estate al sovraffollamento ed alle code interminabili per l’accesso al centro dell’isola, la situazione si è notevolmente aggravata negli ultimi anni anche in virtù della aumentata capacità di molte unità navali e rischia di pregiudicare in maniera irreversibile l’immagine turistica della’isola.

Attualmente, infatti, il quadro orari vigente nei periodi di maggiore affluenza prevede l’arrivo di oltre 65 mezzi ogni giorno, di cui molti pressoché contemporanei o distanziati da meno di 10 minuti, con oltre 25 unità navali autorizzate tra le 9 e le 12,30 del mattino.

Dopo aver rappresentato gli evidenti problemi di sostenibilità e vivibilità dell’intera area portuale, i Sindaci e tutti i rappresentati delle associazioni di categoria dell’isola hanno chiesto risposte adeguate da parte di tutti gli enti sovra comunali preposti alla sicurezza del Porto ed alla organizzazione dei collegamenti per l’isola: in particolare chiedono, nell’ambito di una diversa gestione degli accosti, che sia stabilito un intervallo minimo di 20 minuti tra gli arrivi di tutti i mezzi provenienti dai porti di Napoli e Sorrento o comunque con una capacità superiore alle 400 unità.

A tal fine è stato richiesta la convocazione urgente di un tavolo tecnico nonché l’adeguamento dei provvedimenti normativi in materia di sicurezza delle persone e della navigazione nell’area portuale di Capri, che in parte risalgono ad oltre 15 anni fa.

Naturalmente il nuovo riferimento dell’Autorità Marittima sarà ora l’Ufficio di Circoscrizione Marittima di Capri, al quale per opportuna conoscenza è stata inoltrata la missiva, dal momento che la competenza sulla problematica in questione è stata trasferita agli uffici di Capri.

Nel ribadire il carattere urgente della problematica, i Sindaci si dicono intenzionati a valutare, laddove il persistere della situazione lo rendesse necessario, l’adozione di tutti i provvedimenti rientranti nelle proprie competenze indispensabili a garantire l’ordine pubblico, la vivibilità e la sicurezza della zona.

(Comunicato Stampa)

Leggi anche: Vacanza a Capri, le offerte last minute per hotel e b&b

loading…




 

INTERVALLO MINIMO DI 20 MINUTI TRA GLI ARRIVI NEL PORTO” CAPRI PRENDE POSIZIONE ! ultima modifica: 2015-12-07T13:34:42+00:00 da Louis Molino