Capri si candida ad ospitare parte della biblioteca “A.MAIURI” sfrattata  da Pompei

Capri si candida ad ospitare parte della biblioteca “A.MAIURI” sfrattata da Pompei

Tempo di Lettura: 2 minuto

amedeo maiuri

L’Amministrazione Comunale della Città di Capri, venuta a conoscenza che il prezioso “Fondo Amedeo Maiuri” dovrà cercare una nuova destinazione da stabilirsi e che già le Università di Oxford e Cambridge si sono proposte dimostrando il loro interesse ad acquisire la ricca Biblioteca e che anche il Ministero della Cultura Cinese ha manifestato l’intenzione di acquistarla a “qualsiasi prezzo”, ha inviato una nota al professor Umberto Pappalardo, dell’Università Suor Orsola Benincasa, custode del sapere del grande archeologo.
Nella nota, a firma dell’ Assessore alla Cultura, Caterina Mansi, nell’esprimere la viva preoccupazione che il “Fondo Maiuri” possa trovare un’ubicazione addirittura fuori dall’Italia, il Comune di Capri si candida ad ospitare almeno quelle opere, facenti parte della ricca Biblioteca, che Maiuri ha scritto per la nostra isola. La sede ideale è stata individuata in Villa Lysis, di proprietà comunale, nei pressi di Villa Jovis, proprio vicina ai luoghi che il grande Maiuri percorse in lungo ed in largo nel corso delle sue ricerche, tanto da meritarsi l’intitolazione della strada che porta agli scavi. Lo studioso ebbe con Capri un forte legame, durato molti anni, per le ben note attività di scavo e gli approfonditi studi archeologici, che partono dalla preistoria fino ad arrivare alle Ville romane, consegnando un patrimonio di inestimabile valore storico all’umanità, ma in particolare all’isola di Capri. Gli Amministratori, ben consci della delicatezza e della difficoltà dell’operazione, hanno sentito l’obbligo morale di proporsi dunque come custodi della memoria di una così importante raccolta, manifestando la loro gratitudine ospitando a Villa Lysis il ricco patrimonio culturale dedicato agli studi degli scavi attuati su Capri.Leggi anche: Vacanza a Capri, le offerte last minute per hotel e b&b

loading…




 

Capri si candida ad ospitare parte della biblioteca “A.MAIURI” sfrattata da Pompei ultima modifica: 2014-07-21T11:55:22+00:00 da Louis Molino