Capri arriva l’ordinanza per garantire sicurezza per stabilimenti balneari e bagnanti

Tempo di Lettura: 2 minuto

Capri- Nuove norme  per garantire la sicurezza e per la tutela dell’ ambiente marino delle acque capresi riportiamo completamente  la notizia adnkronos:

Napoli, 23 mag. – (Adnkronos) – Da ieri l’isola di Capri ha una propria ordinanza di sicurezza balneare. E’ in vigore infatti il provvedimento emanato dall’Ufficio circondariale marittimo di Capri, guidato dal tenente di vascello Alessandro Sarro, dove sono state inserite dettagliate norme che i gestori e concessionari di stabilimenti balneari, amministrazioni comunali, utenti del mare devono scrupolosamente osservare, al fine di garantire la sicurezza della balneazione, delle attivita’ turistiche e la tutela dell’ambiente marino.

La nuova ordinanza di sicurezza balneare, valida nelle acque del Circondario marittimo di Capri, fissa limiti ed obblighi ben precisi tra cui le zone di mare esclusivamente riservate alla balneazione, fissate in 200 metri dalle spiagge e 100 metri dalle coste a picco dalle ore 7 alle 20, a cui si aggiunge una fascia di rispetto di ulteriori 50 metri dove le piccole unita’ navali devono navigare a velocita’ ridotta.

Distanza dalla costa obbligatoria oltre i 500 metri per le unita’ di stazza lorda superiore alle 20 tonnellate per evitare eccessivi movimenti di risacca lungo le coste. Velocita’ massima di 10 nodi per chi naviga entro 500 metri dalle coste a picco o entro mille metri dalla costa. Tale velocita’ massima e’ imposta, durante la stagione estiva, anche alle unita’ navali entro un raggio di mille metri dall’imboccatura del porto di Marina Grande, al fine di non arrecare disturbo o pericolo all’attivita’ di balneazione o alla sicurezza delle operazioni di trasbordo dei crocieristi dalla rada. 

Previsto l’obbligo di corridoi di lancio in caso di attraversamenti della fascia di mare riservata alla balneazione con unita’ navali, al fine di evitare qualsiasi tipo di commistione tra l’attivita’ balneare e l’attivita’ nautica. Sono state inserite, inoltre, restrizioni specifiche per alcuni tratti di litorale dell’isola particolarmente sensibili tra cui gli specchi acquei antistanti le spiagge di Marina Grande e Marina Piccola dove il divieto di navigazione ed ancoraggio, salvo i caso di concessioni demaniali marittime per l’installazione di campi boe o regolare presenza di corridoi di lancio, e’ esteso per per tutto l’arco delle 24 ore. Per garantire la salvaguardia dell’ambiente marino, l’ordinanza vieta lo scarico a mare dai servizi igienici di bordo o il getto di ogni tipo di rifiuto in acqua o sulle spiagge.

Fonte AdnkronosLeggi anche: Vacanza a Capri, le offerte last minute per hotel e b&b

loading…




 

Capri arriva l’ordinanza per garantire sicurezza per stabilimenti balneari e bagnanti ultima modifica: 2013-05-25T08:56:51+00:00 da Louis Molino