Capri. A Villa Lysis “Hans Paule e i Suoi Fantasmi Isolani” Conversazioni e Musica

Tempo di Lettura: 2 minuto

 

Domenica 16 Settembre alle ore 18 a Villa Lysis la conversazione moderata dal giornalista Luciano Garofano, Interventi musicali di Amedeo Bagnasco al Violino e Ciro Guidone alla Chitarra, seguirà il rinfresco offerto dal rinomato Ristorante La Palette.

Capri – Appuntamento da non perdere domenica prossima alle 18.00 a Villa Lysis, nell’ambito delle iniziative legate alla mostra monografica, a cura dell’Associazione culturale Ápeiron e di Paolo Falco, proprietario dei dipinti esposti, “Le isole di Hans Paule” dedicata all’artista austriaco nella sala inferiore della dimora che un tempo fu del Conte Fersen.

Dopo il fine intervento, all’inaugurazione della mostra, della dottoressa Antonia Tafuri sul profilo artistico, il giornalista Luciano Garofano terrà una intrigante conversazione sugli aspetti inediti della personalità del controverso e originale pittore che scelse Capri come sua seconda patria, dove l’atmosfera e lo stile di vita consentiva ai tanti stranieri di vivere liberamente, al di fuori da ogni schema e al di sopra di ogni regola.

300X250ITOK

Per la pubblicità su Caprinotizie: Promediacom 

Appena sbarcato, andò a vivere in una grotta ai Faraglioni, facendone il suo personalissimo atelier vista mare, prima di entrare a far parte, seppur sempre con una certa ritrosia mista a misteriosità, di quella comunità gaudente e cosmopolita che si era radunata sull’isola, facendo del mitico Zum Kater Hiddigeigei il suo punto di ritrovo.

Non dimentichiamo che l’isola, nel Novecento era divenuta un crogiuolo di culture diverse e un importante crocevia di personaggi attratti per svariati motivi dai suoi paesaggi, ma sicuramente da qualcos’altro che ne faceva una sorta di polo magnetico dell’Universo. Tanti gli aneddoti, alcuni dei quali ai limiti della veridicità, che Garofano ha raccolto, inseriti nella storia di vita del “pictor speleus” come lo aveva definito argutamente Edwin Cerio. Morto a 72 anni nel novembre del 1951, in modo plateale, crollando a terra nella Piazza di Capri dopo una sonora bevuta al ristorante Settani, dove era di casa, Hans Paule può essere sicuramente considerato l’ultimo mito di Capri che vi soggiornò portandosi dietro i fantasmi conosciuti sull’isola.

La serata sarà allietata dall’intervento musicale di Amedeo Bagnasco al violino, che proporrà un suo brano inedito, e Ciro Guidone alla chitarra. Alla fine rinfresco offerto dal ristorante La Palette.

Leggi anche: Vacanza a Capri, le offerte last minute per hotel e b&b

loading…




 

Capri. A Villa Lysis “Hans Paule e i Suoi Fantasmi Isolani” Conversazioni e Musica ultima modifica: 2018-09-12T11:58:29+00:00 da Louis Molino