Addio a Luciano De Crescenzo, l’ingegnere filosofo che amava Capri (Originale Reportage da Capri nel 1978)

Tempo di Lettura: 1 minuto

 

Capri, Napoli e l’Italia intera piange per la somparsa di Luciano de Crescenzo l’ingegnere-filosofo che raccontò Napoli e la filosofia sotto una chiave ironica e gioioa a tutti Aveva 90 anni, da alcuni giorni era ricoverato in ospedale, Lo scrittore, regista, attore e conduttore televisivo era nato a Napoli il 18 agosto 1928. Da alcuni giorni era ricoverato in ospedale. La conferma è arrivata da Mondadori, la casa editrice che ha pubblicato tutti i suoi libri. Il suo debutto letterario fu nel 1977 con Così Parlo Bellavista, che vendette più di 600.000 copie.
  Noi vogliamo ricordare il suo esordio televisivo negli anni 70 e questo primo ed originale  reportage da Capri, dove  Lo vediamo improvvisarsi cicerone per guidare una troupe Rai alla scoperta dell’isola, dalla celebre piazzetta alla Villa Jovis dell’imperatore Tiberio, dalla Scala Fenicia ad Anacapri, tra i tanti personaggi che hanno creato il mito dell’isola dei faraglioni.

Guarda il video

Tratto dalla trasmissione “Così parlò Luciano De Crescenzo ai microfoni Rai! una nutrita carrellata delle sue apparizioni televisive e di lavori di cui fu autore, come per l’esordio intitolato “Perché Capri” del 1978. Vent’anni di una televisione brillante, divertita e squisitamente partenopea.

Fonte: Teche RaiLeggi anche: Vacanza a Capri, le offerte last minute per hotel e b&b

loading…




 

Addio a Luciano De Crescenzo, l’ingegnere filosofo che amava Capri (Originale Reportage da Capri nel 1978) ultima modifica: 2019-07-18T17:15:19+02:00 da Louis Molino